Videosorveglianza impianto fotovoltaico: perché e come

Negli ultimi anni stanno nascendo un po’ in tutta Italia delle cosiddette “farm” fotovoltaiche, si tratta di impianti dislocati su diversi ettari dove molti pannelli fotovoltaici raccolgono energia elettrica che viene poi venduta. Solitamente questi impianti sorgono in zone rurali o comunque poco centrali, spesso questo può causare problemi perché data la posizione isolata capita che alcuni pannelli vengano rubati o i quadri elettrici vengano danneggiati da ignoti che possono agire praticamente indisturbati. In contesti del genere dunque un impianto di videosorveglianza si rende praticamente necessario ed infatti negli ultimi anni tutti i siti fotovoltaici sorti hanno avuto sin dall’inizio un sistema a circuito chiuso per il monitoraggio continuativo della farm.

AFFIDARSI A PROFESSIONISTI

Ora che abbiamo brevemente visto perché pensare ad una videosorveglianza per gli impianti fotovoltaici vediamo anche come fare per creare un sistema valido con il quale garantire la sicurezza del proprio sito fotovoltaico. Purtroppo dobbiamo dire che il fai da te in questa situazione non è assolutamente consigliabile per moltissimi motivi; sappiamo che naturalmente fare le cose da sé può essere economicamente vantaggioso tuttavia in questo caso un costo leggermente più elevato per affidare i lavori ad un team di professionisti può essere un grandissimo vantaggio a lungo termine perché non dimentichiamo che l’area da proteggere è nella maggior parte dei casi estremamente vasta ed inoltre vi sono anche delle variabili ambientali che devono essere prese in considerazione.

Per concludere questa sorta di “arringa” dobbiamo considerare che una soluzione fai da te potrebbe rivelarsi non idonea e dunque i costi di correzione saranno poi notevolmente più alti e tali da giustificare la scelta di affidarsi a dei professionisti per la progettazione e la messa in funzione dell’impianto di videosorveglianza del proprio sito fotovoltaico.

TECNICAMENTE PARLANDO

E’ ora il momento di analizzare più da vicino le variabili che entrano in gioco quando si predispone un impianto di videosorveglianza in un sito fotovoltaico. Per prima cosa sappiamo che questi impianti sono all’aperto e pertanto le telecamere sono esposte alle intemperie e a seconda della zona climatica in cui sorge l’impianto è necessario programmare le dovute precauzioni per evitare che ad esempio la nebbia e la neve rendano completamente inutili le telecamere.

L’enorme area da coprire porta poi ad altre riflessioni, saranno infatti necessarie telecamere megapixel capaci di coprire un ampio raggio nonché un impianto di illuminazione in grado ridurre le zone d’ombra nelle quali dette telecamere risultano inutilizzabili. Tra le variabili in gioco vi sono anche quella dell’alimentazione di telecamere e impianto di registrazione dei video ed altre problematiche ambientali che riguardano non solo il tempo ma anche lo scavo dei condotti per i cavi e la possibile presenza di animali che possono rovinare gli apparecchi elettronici o i cavi.

CONCLUSIONI

Una videosorveglianza night&day dunque è assolutamente indispensabile negli impianti fotovoltaici ma altrettanto importante è affidarsi a degli esperti che possano pianificare tutto il lavoro affrontando le problematiche che emergono nella progettazione di un impianto di questa caratura.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>