Rilevatori di microspie e di telecamere nascoste

Molto spesso al posto delle tradizionali telecamere di videosorveglianza si ricorre a telecamere nascoste oppure microspie. Quando si progetta un sistema di videosorveglianza lo scopo è proteggersi dai malintenzionati e dunque le telecamere devono essere poste in posizioni non raggiungibili oppure, quando questo non è possibile, devono necessariamente essere nascoste per poter svolgere senza problemi la loro funzione ed in alcuni casi qualcuno si rivolge addirittura a microspie e microtelecamere.

Queste ultime sono molto meno ingombranti delle loro “parenti” ma riescono a garantire senza essere viste dei video di qualità comunque buona, non sono senza dubbio la migliore soluzione per la videosorveglianza ma hanno dimostrato di poter essere nel tempo delle buone soluzioni.

I PROBLEMI DI QUESTI DISPOSITIVI

Purtroppo però come si suol dire il “male” trova molto spesso una via. Esistono in commercio dei rilevatori in grado di rivelare la presenza di microspie audio e video che spesso possono annullare GHz e quanto di buono fatto nel nascondere ed installare queste telecamere per la propria sicurezza.

Pensate che addirittura in commercio esiste un rilevatore che può essere portato in una mano, si tratta di un apparecchio che può rilevare telecamere wireless, segnali wi-fi, financo cellulari e segnali audio. Questo aggeggino rileva il segnale sino ad una distanza di 10 metri e funziona con batterie ricaricabili, considerato il fatto che il 98% dei segnali RF vanno da 1 MHz sino a 6, ossia il range di rilevazione entro il quale questo apparecchio lavora, siamo ad un margine di fallimento vicino allo zero.

Un diverso modelli di rilevatore, più ingombrante ma comunque tranquillamente trasportabile in tasca, lavora invece in un range che va da 1 MGz sino a 12 GHz ed è dotato anche di avviso acustico per notificare immediatamente la presenza di telecamere ed altri apparecchi, per via della sua maggiore capacità di rilevazione questo modello è il più efficace ed utilizzato per il rilevamento delle microtelecamere.

CONSIDERAZIONI

Come dunque abbiamo visto nonostante tutto un minimo di rischio si ha sempre, naturalmente nella difesa tramite videosorveglianza di una casa può risultare difficile che malintenzionati di ogni sorta possano utilizzare tali apparecchi, pare più questo il caso dello “spionaggio industriale”, vale però la pena ricordare che nonostante tutti gli sforzi che noi possiamo fare un minimo di rischio può comunque permanere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>