Qual è la distanza di ripresa delle telecamere videosorveglianza?

Le telecamere di videosorveglianza sono elettroniche ma togliendo questo particolare possiamo senza dubbio accumunarle all’occhio umano, anche queste ultime infatti hanno un loro limite e possiedono una loro capacità di visione oltre la quale non possono andare oppure vanno ma subendo delle limitazioni a ciò che possono inquadrare al dettaglio.

Quando si progetta la costruzione di un sistema di videosorveglianza bisogna tenere a mente, oltre ad altri parametri, anche quello della distanza oltre la quale l’occhio della telecamera non riesce ad andare. Si tratta di un parametro di una grande importanza perché come vedremo oltre determinate distanze la telecamera è in alcuni casi completamente inutile ed inutilizzabile.

OCCHIO AL VISO!

Mettiamo subito sul piatto i freddi numeri, la maggior parte delle telecamere può riprendere sino ad una distanza di 50 metri ma qui bisogna però cominciare a fare delle distinzioni importanti. Quando si misura la distanza bisogna sempre tenere in conto di poter distinguere il volto di una persona, ossia è sempre importante che la distanza non vada ad inficiare il riconoscimento di un dettaglio importante come può esserlo il volto. Se noi infatti aumentiamo l’ingrandimento e vediamo solamente un cumulo di pixel sicuramente la distanza sarà troppo elevata.

Dai 10 metri di distanza in avanti solamente le telecamere dalle più alte risoluzioni e con gli zoom ottici più potenti riescono ad evitare che l’immagine sgrani troppo, tuttavia bisogna anche considerare due fattori: in un sistema di sorveglianza come può essere quello domestico riconoscere il volto a distanza non ha tutta questa rilevanza ed inoltre i soggetti inquadrati, proprio perché la telecamera protegge presumibilmente un obiettivo sensibile, tenderanno inevitabilmente ad avvicinarsi entrando in un raggio di visuale minore sino a rendere infine ben riconoscibile il volto.

CONSIDERAZIONI

La distanza dunque ha maggiore rilevanza per i monitoraggi più professionali, quelli che si possono approntare per la sicurezza di luoghi pubblici ed aeroporti, per il resto come abbiamo visto sino ad una distanza di 50m l’occhio di una telecamera, anche con risoluzione non elevata, arriva senza però permettere la distinzione dei dettagli. Le telecamere professionali come alcune Megapixel, HDTV e Speed Dome, sono solitamente molto più performanti e necessitano di personale umano che dalla apposita console decide come roteare l’obiettivo e come stringere od allargare lo zoom a seconda dei dettagli che devono essere catturati ai fini della sicurezza.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>