Kit videosorveglianza fai da te

Il mondo della videosorveglianza ha compiuto, negli ultimi anni, passi da gigante. I passaggi epocali si possono delineare in tre tappe: negli anni ottanta si è partiti con semplici sistemi antifurto, negli anni novanta sono arrivati i tvcc a circuito chiuso, infine oggi siamo ai sistemi di sorveglianza con controllo remoto.

Un’altro elemento di particolare significato è che, fino a qualche anno fa privati e aziende si rivolgevano ai professionisti del settore per installare questi impianti, ora, attraverso i kit videosorveglianza fai da te, si possono montare in maniera autonoma, senza problemi, questi nuovi modelli di telecamere.

Installare da solo un sistema di videosorveglianza offre, prima di tutto, un vantaggio economico di notevole risparmio sui costi. Sul web molteplici sono le proposte in rete e il numero dei kit a disposizione è vario ed adatto alle proprie esigenze. Non mancano poi anche dei kit professionali di alta qualità che ugualmente sono realizzabili in completa indipendenza. Le spiegazioni, accluse ai kit in vendita, sono di solito chiare ed esaurienti e accompagnano passo dopo passo le fasi di realizzazione dell’impianto.

Per un kit di videosorveglianza fai date è però necessario porsi alcune domande riguardo all’utilizzo e alle aspettative, in modo da trovare e acquistare le telecamere più adatte alle proprie richieste. Bisogna, come prima cosa, individuare bene le zone da riprendere e dividere quelle con illuminazione e quelle senza. Infatti per zone buie sarà necessario optare per telecamere con infrarossi calibrate opportunamente secondo l’ampiezza dell’area e la distanza di ripresa.

Questi ragionamenti sono validi per kit di alta professionalità, mentre per quelli più economici il montaggio è estremamente più semplice perché le telecamere hanno una focale standard predefinita che si adatta alle varie situazioni di luminosità.

Grazie alle moderne tecnologie i kit di videosorveglianza consentono di tenere sotto controllo qualsiasi ambiente anche da una posizione remota, così si ha la possibilità da lontano, per esempio quando si è in vacanza o fuori dalla propria sede, di poter avere sottocchio i propri beni. In questo modo il controllo a distanza riferito alla casa, all’ufficio, al negozio o all’azienda consente varie funzioni importanti come:

  • controllare l’eventuale intrusione di persone malintenzionate;
  • verificare i possibili danni materiali come incendi, allagamenti, perdite di qualsiasi tipo ecc.;
  • avere la possibilità di tenere sotto osservazione persone vulnerabili come anziani o bambini.

I vantaggi che offre un kit di videosorveglianza fai da te sono dunque significativi. Il kit è solitamente composto da:

  • un gruppo di telecamere che si definisce a seconda delle esigenze;
  • un VCR digitale che registra direttamente i video su hard disk;
  • un monitor che visualizza le immagini;
  • un personal computer che gestisce tutto il sistema.

L’allestimento del kit videosorveglianza fai da te viene solitamente spiegato in maniera chiara nel libretto istruzioni incluso e si riesce a predisporre le telecamere senza troppe complicazioni. Si tratterà quindi di posizionare in modo intelligente le videocamere studiando bene l’ambiente da proteggere. Sarà molto efficace installare le videocamere in modo che abbiano come visuale le porte e le finestre, che sono i punti da tenere sotto controllo maggiormente, come pure gli oggetti di valore da custodire e salvaguardare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>