Accessori videosorveglianza

L’affermarsi della videosorveglianza come strumento di sicurezza tra i più diffusi in Italia risale soltanto a qualche anno fa, a quando, cioè, questi sistemi sono diventati più abbordabili sia dal punto di vista logistico che da quello economico. Prima, infatti, a possedere impianti di videosorveglianza per la sicurezza interna ed esterna erano soltanto strutture prestigiose come musei, banche, uffici di particolare importanza oppure edifici statali.

Oggi la videosorveglianza è alla portata di tutti, e non è raro che a essere controllati siano semplici negozi, abitazioni private o cortili esterni e interni: questo perché la tecnologia ha reso disponibili kit di videosorveglianza completi di tutti gli accessori per la videosorveglianza e in vendita presso negozi specializzati e siti web, dove oltre a una vasta scelta è possibile trovare prezzi concorrenziali.

Per installare dei kit di videosorveglianza non occorre essere tecnici esperti o possedere competenze particolari: i moderni sistemi, infatti, si caratterizzano per essere al tempo stesso semplici e sicuri, sofisticati ma facili da installare e soprattutto da monitorare.

Accessori fondamentali per la videosorveglianza sono innanzitutto le telecamere, il loro numero varia molto a seconda dell’estensione delle zone da sorvegliare e delle esigenze ambientali (ci può essere una sola telecamera, ma ce ne possono essere anche dieci o sedici), ma variano moltissimo anche le caratteristiche tecniche delle telecamere stesse: vi sono per esempio telecamere analogiche, le più datate, e telecamere digitali, le cosiddette telecamere Ip – o telecamere di rete –, molto utilizzate poiché digitalizzano le immagini e i suoni in entrata producendo video ad alta risoluzione, di ottima qualità.

Vi sono poi telecamere fisse e telecamere motorizzate, che grazie all’esclusivo supporto sono in grado di ruotare anche di trecentosessanta gradi, monitorando così l’intera area. Per quando riguarda gli esterni, invece, è opportuno dotarsi di telecamere compatte e robuste, resistenti alle intemperie e alle temperature estreme: a tal proposito, tra gli accessori di videosorveglianza necessari quando le telecamere vengono installate all’esterno, vi sono specifiche coperture in alluminio che garantiscono la protezione dell’apparecchio.

Molte telecamere, poi, sono arricchite dalla tecnologia a infrarossi che consente loro di riprendere anche in assenza di luce. Ma l’accessorio principale di videosorveglianza è senza dubbio il DVR, ossia il registratore digitale, che ricopre un ruolo primario anche in virtù del fatto che supporta il software cui spetta il compito di gestire e controllare l’intero impianto di videosorveglianza.

Pur non essendo accessori hardware, anche i software specifici sono accessori fondamentali per la videosorveglianza degli ambienti: è proprio il software, infatti, a decidere come e quando le telecamere devono ruotare, a stabilire quando far partire la registrazione o quando, rilevata un’attività anomala, dare l’allarme.

Accessori in un certo senso secondari, ma ugualmente importanti, di videosorveglianza sono strumenti tecnici come adattatori, cavi, connettori, amplificatori, illuminatori IR, convertitori di segnale, ripetitori di segnale e ovviamente, non da ultimi, monitor.

I monitor sono infatti quelle parti hardware dei sistemi di videosorveglianza che consentono di visionare le immagini registrate, rilevando potenziali pericoli o l’accesso di intrusi. Comprare un kit di videosorveglianza già pronto consente di avere in dotazione gli accessori di videosorveglianza che fanno al caso nostro, poiché ogni modello di telecamera o DVR è diverso dall’altro e necessita di accessori specifici.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>